Credo che abbiate già capito di chi sto parlando…It’s a kind of magic…niente meno che dei:

queen11.jpg

Freddie Mercury, Brian May, Roger Taylor, John Deacon, i fantastici quattro degli anni settanta ottanta, sono riusciti come pochi al mondo ad avere un successo mondiale.

quuen3.jpg

Il merito è sicuramente delle loro stupende ed innovative canzoni, ma direi che l’80%  del loro successo è stato dato da delle esibizioni live stupefacenti, dei veri e propri spettacoli, e che spettacoli!

I quattro avevano sul palco una grinta contagiosa, ma la punta di diamante era sicuramente Freddie Mercury, cantante e leader del gruppo.

Freddie aveva una voce con un estensione incredibile, quasi quattro ottave e un timbro vocale indimenticabile, e pesate non ha mia neanche preso lezioni di canto!

queen2.jpg

La cosa che più affiscinava di Freddie oltre alle straordinarie doti vocali era la passione e la grinta che aveva sul palco, un omino di piccola taglia come lui, riempiva il palco con la sua presenza scenica e lo stadio con la sua voce!

 Sicuramente anche gli altri validissimi componenti hanno favorito ad accrescere la fama e il prestigio di questo gruppo ad esempio Brian May è un chitarrista straordinario, la sua bravura con la chitarra ha fatto nascere molte leggende su di lui, ad esempio che usasse una moneta da un penny per suonare la sua chitarra!

queen5.jpg

Nel 1991 Freddie Mercury muore di aids, durante la malattia di Freddie il gruppo non si ferma, ma in quel periodo ricordiamo alcuni dei più bei brani della storia dei queen, ad esempio “the show must go on“, lo spettacolo deve continuare, ed è questo che Freddie ha fatto, pensate che saliva sul palco con due dita di cerone per nascondere i segni di una malattia che lo stava consumando…perchè la legge dello spettacolo è questa :LO SHOW DEVE CONTINUARE, e Freddie indubbiamente era un uomo di spettacolo!

(sito ufficiale: www.queenonline.com/index2.php )