You are currently browsing the category archive for the ‘Musica & Poesia’ category.

Gente della notte

“La notte è più bello, si vive meglio,
per chi fino alle 5 non conosce sbadiglio,
e la città riprende fiato e sempra che dorma,
e il buio la trasforma e gli cambia forma
e tutto è più tranquillo tutto è vicino
e non esiste traffico non c’è casino
almeno quello brutto, quello che stressa,
la gente della notte è sempre la stessa
ci si conosce tutti come in un paese,
sempre le stesse facce mese dopo mese
e il giorno cambia leggi e cambia governi
e passano le estati e passano gli inverni,
la gente della notte sopravvive sempre
nascosta nei locali confusa tra le ombre…”

Chi di voi ricorda questa canzone?
…Bellisima!!!!!!!
Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, è l’autore di questa stupenda canzone.
Leggete il testo e ditemi se le parole non sono veritiere.

jovanotti.jpg

www.soleluna.com/index.php

Io ho iniziato ad ascoltare Jovanotti quando avevo 12 anni, perchè mia cugina che ne aveva 16 impazziva letteralmente per lui, e sapete quando si è bambine si cerca di imitare le ragazze più grandi per sembrare anche tu grande, non avendo però sorelle più maggiori, mia cugina era per me quel modello da imitare.
Ecco perchè ogni tanto da un angolo profondo del mio lettore mp3 tiro fuori questa canzone e l’ascolto, ricordando i pomeriggi interi passati a ballare e cantare con mia cugina nel salone di casa sua!!

Mettiamo da parte le vecchie nostalgie e torniamo a Jovanotti…questo artista nato come dj nelle discoteche, ha iniziato la sua cariera con il rap, ricordate i suoi concerti ai tempi d’oro, correva su e giù sul palco senza fermarsi un attimo, e cantava quelle canzoni per le quali serviva un fiato assurdo, ancora mi chiedo come facesse!!!
Dopo essere diventato papà ha avuto la svolta e ha cambiato totalmente genere, dedicandosi a una musica molto più melodica.

Non dirgli mai 

“…Non dirgli mai
che siamo stati a letto per un giorno intero
e la paura di quel temporale come ci stringeva
le nostre liti sui capelli e gli occhi
immaginando un figlio
tu disegnavi pure il suo profilo
e poi strappavi il foglio.
Non dirgli mai
di com’è stato bello quella notte al mare
dietro una barca aspettavamo stretti
che arrivasse il sole
di quella volta per un tuo ritardo
ci tremava il cuore
quel falso allarme ci teneva uniti
senza far l’amore…”

Questa canzone come avrete già letto è di Gigi D’Alessio e detto tra noi, questa è l’unica canzone di Gigi che si salva! 

dalessio.jpg

Come forse si è capito, questo cantante secondo me non è meritevole di tutto il successo che ha, non mi piacciono ne la sua voce, ne la sua musica, anche perchè le sue canzoni hanno tutte la stessa melodia…
…sicuramente, se ci sono moltissime persone che lo ascoltano e lo amano, un motivo ci sarà, magari riesce a trasmettere delle emozioni che a me personalmente non arrivano!

Comunque come ogni cosa, sicuramente c’è a chi piace e a chi non piace…ed ora vi porgo questa domanda perchè sono davvero curiosa…ditemi cosa ne pensate di Gigi D’Alessio, magari argomentanto le vostre risposte, voglio proprio fare un sondaggio…

  Albachiara

“Respiri piano per non far rumore,
ti addormenti di sera e ti risvegli col sole
sei chiara come l’alba,
sei fresca come l’aria.
Diventi rossa se qualcuno ti guarda
e sei fantastica quando sei assorta
nei tuoi problemi, nei tuoi pensieri…”

Non vorrei sembrare banale inserendo questa canzone di Vasco Rossi che a dirla tutta non è nemmeno una delle mie preferite, ma l’ho messa per un seplice motivo…sapete i miei genitori mi hanno chiamata Chiara per questa canzone!!!

vasco.jpg

www.vascorossi.net

Altre stupende canzoni di Vasco Rossi sono Sally, Senza Parole, Luna per te…e moltissime altre Vasco a mio parere va ad incrementare la lista dei grandi poeti/musicisti italiani, anche se devo sottolineare una nota di demerito: negli ultimi anni si è troppo commercializzato…

…Vasco continua a scrivere le canzoni come facevi una volta!!!

 Metti in circolo il tuo amore

“Hai cercato di capire
e non hai capito ancora
se di capire di finisce mai.
Hai provato a far capire
con tutta la tua voce
anche solo un pezzo di quello che sei.
Con la rabbia ci si nasce
o ci si diventa
tu che sei un esperto non lo sai.
Perché quello che ti spacca
ti fa fuori dentro
forse parte proprio da chi sei.

Metti in circolo il tuo amore
come quando dici “perché no?”
Metti in circolo il tuo amore
come quando ammetti “non lo so”
come quando dici “perché no?”…”

Questa bellissima canzone di Luciano Ligabue fa parte dell’album “Radiofreccia“, colonna sonora dell’omonimo film.

liga.jpg

Radiofreccia è il primo film diretto da Luciano Ligabue, girato nel 1998 e prodotto da Domenico Procacci.
L’opera, ispirata ad alcuni racconti del primo libro pubblicato da Ligabue (la raccolta Fuori e dentro il Borgo), ottiene un successo inaspettato: il film, infatti, riceve ben tre David di Donatello, due Nastri d’argento e tre Ciak d’oro.

La storia si svolge nel 1975 in una a piccola città del reggiano.
Bruno, ragazzo affascinato dalla musica, fonda Radio Raptus, una radio libera.
Si sviluppano innumerevoli storie…in particolare questa canzone è dedicata a Freccia un ragazzo caduto nella tunnel della droga…e Liga gli dice, metti in circolo il tuo amore e non quelle sostanze che distruggono il tuo corpo, metti in circolo il tuo amore perchè è l’amore la cosa che ti farà stare davvero bene!

www.ligabue.com

Eppure Sentire 

“A un passo dal possibile
A un passo da te
Paura di decidere
Paura di me
Di tutto quello che non so
Di tutto quello che non ho
Eppure sentire
Nei fiori tra l’asfalto
Nei cieli di cobalto c’è
Eppure sentire
Nei sogni in fondo a un pianto
Nei giorni di silenzio  c’è
un senso di te”

elisa.jpgElisa al momento è una delle cantanti italiane di maggior successo, questo riportato sopra è il suo ultimo brano tratto dalla colonna sonora di manuale d’amore- capitoli successivi, un vero e proprio tormentone tutte le radio la mandano a qualsiasi ora.

Poi Elisa è reduce dell’enorme successo che ha avuto il singolo con Luciano Ligabue, “gli ostacoli del cuore” anche quello super bombardato dalle radio.

In fin dei conti Elisa è una brava cantante e cantautrice, tutto il successo che sta avendo se lo merita in pieno!

www.elisaweb.net

 

Oggi sono io 

“…come vorrei poter parlare senza preoccuparmi,
senza quella sensazione che non mi fa dire
che mi piaci per davvero
anche se non te l’ho detto
perché è squallido provarci
solo per portarti a letto
e non me ne frega niente
se dovrò aspettare ancora
per parlarti finalmente
dirti solo una parola…”

Come tutti sappiamo Alex Britti oltre ad essere un cantante è un ottimo chitarrista, anzi forse è molto più bravo come chitarrista piuttosto che come cantante.

britti.jpg

www.alexbritti.com

Una delle più belle canzoni che ha scritto.

Questa canzone è stata anche interpretata in maniera sublime da Mina ora vi mando il filmato:

Una Canzone D’Amore 


“Se solo avessi le parole
te lo direi
anche se mi farebbe male
se io sapessi cosa dire
io lo farei
lo farei lo sai
Se lo potessi immaginare
dipingerei
il sogno di poterti amare
se io sapessi come fare
ti scriverei, ti scriverei
Una canzone d’amore
per farmi ricordare
una canzone d’amore
per farti addormentare
che faccia uscire calore
che non ti so spiegare
una canzone d’amore
solo per te…”

Credetemi è stato arduo scegliere quale canzone di Max Pezzali inserire, perchè sono affezionata a moltissime delle sue canzoni, mi ricordano tanto la mia adolescenza.
Questa canzone in particolare mi sta a cuore.

883.jpg

Mi ricorda l’estate del ’98, quando è uscito l’album “Gli anni”, raccolta di alcuni tra i più bei pezzi degli 883, pubblicato in occasione, dell’uscita nelle sale cinematografiche di “Jolly Blu” il loro primo film!
Questa canzone tratta una problematica, che nel bene o nel male, ha riguardato un pò tutti, “se solo avessi le parole te lo direi…anche se mi farebbe male”, il problemone è questo, trovare le parole, quelle difficili parole, che sono più complicate del risolvere un’equazione differemziale di terzo grado!

In Amore

“…la tua vita è vita per la vita mia e gli occhi mi appartengono,
Le tue labbra, ciglia e il cuore è in mano a me
tutto il tenero che puoi non te lo renderò
Insieme: io non ti voglio ricordare, non esisti altrove ma…”

Questo brano è stato portato a sanremo nel 1995 da Barbara Cola e Gianni Morandi e si è classificato secondo.

morandi.jpg

Un Brano molto bello che esalta la buonissima estensione della cantante, la Cola era la corista di gianno Morandi e lui con questo pezzo l’ha portta al successo.

Questa ragazza si è dimostrata oltre che un’ottima cantante anche una buona interprete teatrale, ha infatti partecipato ad alcuni musical tra cui “I promessi sposi”.
www.morandimania.it

Franco Califano nato a Tripoli il14 settembre 1938 è un poeta, cantante e compositore italiano.
I suoi ammiratori lo chiamano Califfo o anche Maestro.

califano.jpgCome cantante sinceramente non mi piace per niente, sia vocalmente, tanto meno il suo personaggio, assolutamente volgare e privo di buon gusto…ma questo nulla toglie al grande talento che possiede come compositore e poeta.

Da sempre autore di testi, è famoso per canzoni spesso cantate in proprio, ma molto più frequentemente scritte per altri artisti di livello: Mia Martini(Minuetto, scritta in coppia con Dario Baldan Bembo e La nevicata del ’56); Ornella Vanoni (La musica è finita, su musica di Umberto Bindi, Una ragione di più, scritta con Mino Reitano); Peppino di Capri(Un grande amore e niente più, che vinse il Festival di Sanremo del 1973); Bruno Martino (E la chiamano estate, scritta in coppia con lo stesso Martino); Edoardo Vianello e Wilma Goich (Semo Gente de borgata). Suo è anche il testo italiano di una canzone scritta dal francese Michel Fugain, conosciuta in Italia come Un’estate fa.

Franco Califano, ha scritto alcune tra le più belle canzoni italiane, e per questo si merita un posticino nel mio blog, ma devo fare un’ulteriore nota di merito…Califano è un artista che cerca sempre di far emergere i giovani talenti!

L’unica nota di demerito riguarda il personaggio, la sua volgarità riesce sempre ad infastidirmi!!! 

http://www.francocalifano.it/

Meravigliosa Creatura 

” Molti mari e fiumi
Attraverserò
dentro la tua terra
mi ritroverai
turbini e tempeste
io cavalcherò
volerò tra i fulmini
per averti
Meravigliosa creatura sei sola al mondo
meravigliosa paura d’averti accanto
occhi di sole mi bruciano in mezzo al cuore
amore è vita meravigliosa “

Gianna Nannini è una delle più importanti rock star italiane degli anni 80, è infatti una delle poche donne in itlaia e in quel periodo che si è dedicata a questo tipo di musica.

nanninism.jpg

La ricordiamo una Nannini, forte e carismatica in “i maschi“, “America“, ma negli ultimi anni in particolare nel 2006 con l’uscita del suo album “Grazie”, l’abbiamo riscoperta con una dolcezza che mai aveva fatto trapelare negli anni precedenti.

Anche con Meravigliosa Creatura nel 1995, che dal testo sembra una canzone d’amore dolcissima, lei trasmetteva grinta e forza perchè la musica che accompagnava il pezzo era tutt’altro che dolce, ma puro rock, un rock d’amore.

Ora non sò se vi è capiatto di ascoltare la versione nuova di Meravigliosa  Creatura, è tutt’altra canzone, dolce e delicata.

Voglio ricordarvi una canzone della Nannini e di Bennato scritta per i mondiali di calcio del 1990 “Un’estate Italiana” che questa estate abbiamo sentito moltissime volte, grazie alle gesta della nostra nazionale!

“notti magiche
inseguendo un goal
sotto il cielo
di un’estate italiana

e negli occhi tuoi
voglia di vincere
un’estate
un’avventura in più”

www.giannanannini.com

RSS mtv

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

RSS Festivalbar – notizie

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Flickr Photos